Kenya Resort
Kenya Resort 3
Kenya Resort 4

Watamu in Kenya

watamu in Kenya

Watamu in Kenya

Affacciato sull’oceano indiano, Watamu è un villaggio di pescatori divenuto famoso per i suoi Resort e per le straordinarie bellezze del suo paesaggio; uno spicchio di Kenya affascinante e suggestivo che sorge tra Malindi e Mombasa, il paradiso dell’ecoturista.

Da dicembre ad aprile, le alghe e le torbide acque dei fiumi che digradano al mare lasciano il posto a un mare cristallino che ‘respira’ con la marea, ogni 6 o 7 ore, creando ampie polle naturali e facendo emergere spiagge, atolli e isolotti nella Watamu Bay, puntualmente inghiottiti dall’alta marea.

A poca distanza si trovano altre due baie famose: la Turtle Bay e la Blu Lagoon, luoghi in cui camminare lungo spiagge di sabbia fine e bianchissima che ‘scricchiola’ sotto i piedi come neve; un luogo dove è possibile esplorare il Parco marino di Watamu, parte della Riserva nazionale di Malindi, paradiso incontaminato di eccezionale bellezza dove coralli, pesci tropicali coloratissimi e molti altri esemplari della ricca fauna autoctona non mancano mai di suscitare meraviglia e stupore.

All’interno del parco, è possibile soggiornare presso strutture turistiche, alcune delle quali sono gestite da italiani.

Cosa altro vedere a Watamu in Kenya

Watamu ha molto da offrire: safari nella selvaggia savana nel National Park di Tsavo, escursioni nella Rift Valley, al Lago Nakuru, alla Arabuko Sokolo Forest Reserve o alle Grotte di Teva, nei pressi delle quali è possibile fare snorkeling e cosa dire della Riserva delle Farfalle del Kipepeo Butterfly Project?

Anche il turista più navigato rischia di appassionarsi alla scoperta delle misteriose rovine di Gede, un villaggio medievale swahili, risalente al XII secolo, abbandonato da secoli e ormai sommerso dalla vegetazione.

Si tratta di un sito piuttosto vasto ed è consigliabile farsi accompagnare da una guida locale che, oltre a far strada tra le rovine e la fitta e intricatissima foresta circostante, potrà illustrare la storia, la cultura e l’architettura swahili. A pochi chilometri da Watamu, l’insenatura del Mida Creek riserva lo spettacolo misterioso ed unico della perlustrazione delle foreste di mangrovie.

Per gli appassionati dello shopping, il villaggio propone artigianato tipico, tessuti stampati, tamburi, oggettistica in argento, calzature masai, archi e frecce.

La vita notturna consiste principalmente di cene in spiaggia o nei locali tipici dove è possibile assaggiare piatti di pesce freschissimo della tradizione locale: un ‘sambusa’, o stufato di pesce, lo si può gustare direttamente sul mare presso il ristorante Mapango; spettacoli danzanti direttamente sulla spiaggia sono frequenti e affollati.

E’ possibile anche visitare bar e qualche discoteca nei villaggi anche se, per questo tipo di vita notturna, è consigliabile trasferirsi a Malindi.

TOP